Charter Catamarano Barca a vela isole Eolie

Prt una crociera alle isole Eolie bisogna stimare almeno 7  giorni  con imbarco  Porto Rosa per un  giro nelle splendide isole Alicudi – Filicudi – Salina – Lipari – Vulcano – Panarea – Stromboli . Paradisi dai fondali meravigliosi , terme vulcaniche , e relax assicurato. Salperemo subito dopo aver fatto cambusa , aver preso del pesce freschissimo da cucinare a bordo , golosissimi dolci siciliani  …o aperitivi da gustare magari accanto ad un buon vino. Nell’arco di questa Vacanza in catamarano o in barca a vela  di 7 giorni vedrete luoghi che riporteranno indietro nel tempo.

Crociera in barca  alle Eolie

Visiteremo ogni isola dell’ arcipelago considerate perle del mediterraneo le spiaggette vulcaniche e le cale selvagge delle isole , saranno meta delle vostre escursioni subacquee ,sembrerà di trovarvi in un Parco Marino . Approderemo in ogni isola , e dopo aver fatto almeno una puntatina serale a Panarea o Vulcano, che offrono vita fino a tarda notte , ci riposeremo sorseggiando un cocktail sullo sfondo di queste meraviglie.

La storia delle Eolie

Le Eolie sono isole vulcaniche nate dalla presenza attiva dei quattro elementi: aria, acqua, terra e fuoco. Emersero dal mare durante il pleistocene e da allora hanno più volte preso e mutato forma. L’evoluzione è ancora in atto tanto è vero che nel 1955, vicino a Stromboli è sorto dal mare un nuovo isolotto poi inabissatosi, che a Lipari le colate di pomice ed ossidiana del monte Pelato e della Forgia Vecchia risalgono al 729 d.C., che i vulcani di  Vulcano e Stromboli sono tuttora attivi e che a Vulcano, Lipari e Panarea.

La cucina bordo  alle Eolie

La principale caratteristica della cucina Eoliana è l’uso costante e sapiente delle erbe odorose che riempiono ogni piatto di fragranza, di nascoste sensazioni, di umbratili umori: il rosmarino, l’origano, il basilico, l’aglio, la nepitella, la menta uniti alla scorza dei verdelli, ai pomodorini  ed, ovviamente, al cappero. Protagonista di ogni tavola è il pesce, semplicemente arrostito e condito con un filino d’olio ed un goccio di limone o farcito con pomodoro, basilico, aglio, capperi ed un po’ di mollica ammollata. Comprimari i totani e le aragoste. 
I dolci …non dimenticherete mai la granita alle Mandorle con il maritozzo a Panarea 

Infine, il liquore di limone e la malvasia, “nettare degli dei”, prima e dopo i pasti, insieme ai biscottini al sesamo.
Le ricette che riportiamo, non sono solo di cucina tradizionale e non potrebbero esserlo, sia per la storia delle isole ed il loro ripopolamento, sia per lo sviluppo degli ultimi anni, che ha influenzato gli usi culinari.
È un misto di cucina tipica e cucina rivisitata, rispettosa però della tradizione

This post is also available in: Deutsch (Tedesco)